Semiperdo…fammi trovare!

0

Quest’anno la mia settimana del fuori salone rispetto al solito, è stata davvero ricca!

Infatti oltre ad aver accettato l’invito de Il Mondo di Bubble per l’evento BioDesign4kids di cui vi ho già parlato, ho preso parte anche all’evento di Bea Barthes che proprio per il Salone del Mobile 2016 presentava in anteprima la nuova versione del sistema che rintraccia bambini e animali in caso di smarrimento.

Semiperdo nasce da un’idea di Francesca Fasoli che realizza a mano abbigliamento e accessori per bambini e neonati.

Francesca ha prima realizzato le etichette Semiperdo: speciali etichette che possono essere messe su ogni capo e poi un simpatico braccialetto, che messo al polso del bambino ne facilita il ritrovamento in caso di smarrimento.

Al Fuori Salone è stata presentata la nuova versione del bracciale Semiperdo.

se mi perdo

Questa nuova versione è stata ideata da Francesca e Paco Simone ed è realizzata con una fibra elastomerica molto leggera e indeformabile all’interno della quale è inserito un microchip molto molto sottile che è integrato direttamente nel tessuto.
semiperdo1
semiperdoIl microchip funziona con tecnologia NFC (che è un circuito elettronico passivo e non emette onde elettromagnetiche, quindi totalmente sicuro per la salute dei nostri bambini), che insieme al link stampato sul bracciale permettono di collegarsi ad una pagina web  (dove il genitore si è precedentemente registrato) per telefonare o mandare un sms ai genitori avvisandoli del luogo in cui è stato visto o ritrovato il bimbo o l’animale perso.

Inoltre viene inviata un’email all’indirizzo indicato in fase di registrazione che contiene la mappa di Google Maps con indicato il luogo esatto in cui si trova il bambino o l’animale smarrito.

Il materiale di cui è composto il bracciale permette l’uso in qualsiasi condizione/situazione perché è waterproof e impermeabile visto che uno degli usi più indicati è al mare quando sulla spiaggia il genitore ha paura di perdere il bimbo.

Resiste inoltre a temperature fino a oltre 90° ed è lavabile in lavatrice.

Il bracciale è composto di un unico pezzo (non c’è più il bottoncino di chiusura utilizzato nella precedente versione) chiuso da una fibra di diverso colore che premendo sul polso del bambino, in un preciso punto, può essere utilizzato anche come antinausea nelle situazioni che lo richiedono.
se mi perdo2
Inoltre il modello per bambini è unico (non esistono taglie diverse) perché il materiale di cui è composto è elastico ed è double face: da un lato le scritte sono in italiano, dall’altro in inglese.

Ma come funziona Semiperdo?

Basta avvicinare lo smartphone dotato di tecnologia NFC al bracciale perché venga inviata in tempo reale un’e-mail con la posizione esatta del bambino (o dell’animale) che si è perso.

Se la persona che ritrova il bimbo non possiede un cellulare con tecnologia NFC basta collegarsi all’indirizzo web indicato sul bracciale per trovare subito i numeri da avvisare (ogni bracciale ha un codice a cui è associato).

Devo essere sincera non pensavo che l’interesse per questo oggetto fosse così alto nelle mie figlie ma appena ne ho portato a casa uno la più piccola ha voluto provarlo e nonostante io avessi specificato che era uno solo per tutte e due, lei lo ha usato fino al rientro a casa nel pomeriggio della sorella la quale, non appena lo ha visto, lo ha indossato a sua volta e non se lo vuole più togliere nemmeno durante il bagnetto o meglio lo toglie subito dopo perché credo le dia fastidio averlo addosso bagnato ma non appena si asciuga se lo rimette subito al polso.

La cosa che mi diverte molto è che io le ho spiegato come funziona e lei lo racconta a tutte le persone che incontra e che le chiedono a cosa serve. E questo, secondo me, è un buon test perché nel caso servisse veramente (cosa che ovviamente io non mi auguro) lei probabilmente sarebbe in grado di farsi aiutare dall’adulto che incontrerà.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.