Polpette di formaggio

3
Pupa ama poco i piatti con il pomodoro ma ama molto i formaggi tipo ricotta e robiola e così per invogliarla al rosso del pomodoro ho deciso di provare questa ricetta che mi ha sottoposto mia mamma che ha trovato sfogliando uno di quei giornali con i programmi televisivi che regalano in certi supermercati quando si a a fare la spesa.
Il risultato con Pupa non è stato dei migliori (è anche vero che è un test che va rifatto visto che al pomeriggio aveva fatto una ricca merenda e così quando le ho chiesto perchè non mangiava le mie polpette mi ha risposto: “perchè oggi ho fatto merenda mamma!”) ma sia a me che al Fidanzato sono piaciute molto quindi credo che a breve le riproporrò alla family!

Ingredienti
125g di ricotta (io ho fatto metà ricotta e metà robiola)
1 uovo
20 g parmigiano
50g mollica di pane
salsa di pomodoro
sale, pepe
olio evo
prezzemolo

basilico

Preparare il sugo di pomodoro (io se devo essere sincera ho usato il sugo pronto con i datterini della Mutti perchè lo trovo molto buono e molto più comodo) e poco prima della fine della cottura aggiungere qulache foglia di basilico spezzettata.
Intanto in una ciotola sbriciolare la mollica di pane unirla ai formaggi (ricotta e parmigiano), all’uovo, al prezzemolo e regolare di sale e pepe.

Mescolare il tutto fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo.
Formare delle polpette non molto grosse

Io per non impiastricciarmi tutte le mani ho usato 2 cucchiai bagnati nell’acqua.
Mettere le polpette a cuocere nel sugo preparato poco prima e farle andare per circa 10 min a fuoco basso.
Non spaventatevi se quando le mettete nella padella calda vi sembra che vogliano sciogliersi, non avverrà! Io ero molto preoccupata per la cena e quindi sono rimasta a curarle i primi minuti e ho evitato di girarle per paura di fare un danno, ma in realtà le polpette “si sono comportate bene” e non si sono disfatte nemmeno quando ho deciso che era arrivato il momento di girarle.

Discussion3 commenti

Reply To Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.