Lego/Duplo per bambine

4
Quando ho letto la notizia che la Lego aveva realizzato una linea solo per bambine, come scritto in questo post, non pensavo che mai li avrei comprati perché i Lego sono i Lego, non hanno bisogno della distinzione di sesso.
Solo che questo mio ragionamento non aveva fatto i conti con la crescita di Pupa, con il suo “affezionarsi” alla televisione e con essa alle pubblicità che passano tra un cartone animato e l’altro (e che ovviamente non sono messe li a caso) e che guarda caso sono sempre le stesse (almeno per una settimana per “rafforzare” il ricordo!).
E questa settimana è stato il turno della Lego/Duplo che in 30″ di spot ha messo in scena 2 soggetti: le Principesse (target femminile) e la fattoria (target “neutro”) e ogni volta che questo spot passava in televisione Pupa diceva: “questo lo voglio comprare” (chissà con quali soldi!).
Così visto che il terzo compleanno si sta avvicinando quale migliore occasione per assecondare questa sua voglia?
E coì da ieri pomeriggio nella nostra casa è entrato questo
Pupa non è ne è ancora al corrente, speriamo che quando arriverà il grande giorno lei almeno sia felice di questa nostra scelta!

Discussion4 commenti

  1. Premesso che sono considerazioni tra adulti (la tua bambina si divertirà e apprezzerà sicuramente il tuo regalo), ma ancora non sono proprio convinto che questa linea Lego da bambine sia da seguire.
    Per il momento la penso come te “non pensavo che mai li avrei comprati perché i Lego sono i Lego, non hanno bisogno della distinzione di sesso.” Dalla scatola vedo una camera da letto e una sala con il camino, immagino sia la versione Lego della favola di Cenerentola (vedo la scena del film della Disney in copertina).
    Io sono cresciuto con i mattoncini della Lego e per me sono una certezza.
    Mi lascia perplesso l’idea di 2 sole opzioni, una neutra (fattoria) per tutti e una sola per bambine (rosa e da principessa). Mia figlia è ancora piccola e non mi indica ancora così in modo diretto le sue preferenze. Per il momento siamo ancora noi a scegliere per lei e per il momento favorisco le versioni neutre :)
    Il dibattito tra le due posizioni (sia noi genitori, e più in generale la società, a favorire le distinzioni di genere tra maschi e femmini o c’è qualcosa di innato) è sempre aperto e acceso.
    Personalmente, conoscendo poco il tema, essendo un uomo ed avendo una bambina, per aggiornarmi sul tema ho letto recentemente il libro “Ancora dalla parte delle bambine”. Ne consiglio la lettura.

    Comunque ti farò sapere come si evolverà la scelta dei giochi con la crescita della mia bambina ;)

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.