La mamma è di tutte e due!

0

Arriva un momento nella vita di una bis mamma in cui si deve fare i conti con una “bis gelosia”.

gelosia tra fratelliAlla prima gelosia si arriva quasi preparate: è forse uno dei principali argomenti di chi ti incontra quando ti ritrovi a camminare con la tua pancia in bella mostra e la sua sola preoccupazione sembra proprio quella di farti sapere che la sorella o il fratello maggiore sarà geloso, che tutto quello che si cercherà di fare a poco servirà perché dalla gelosia non si può scappare, è fisiologica e quindi ne rimarrai vittima anche tu!

E così, fin da quando la sorellina (o il fratellino) è nella pancia, quindi nessuno sa ancora che faccia avrà (e soprattutto non lo sa la futura sorella/fratello), la preoccupazione più grande di chi sta per diventare genitore per la seconda volta (e anche di tutto il parentame che lo circonda) è non suscitare nel primogenito nessun tipo di gelosia.

Quando arriva il momento del parto è la mamma ad essere la più preoccupata perché una cosa di certo si modificherà ed è il rapporto che si è creato tra mamma e figlia, perché è inevitabile che un terzo attore generi un po’ di scompiglio non solo nella relazione di coppia, ma anche nel “rapporto privilegiato” mamma-figlia.

E così già dal primo contatto tra i fratelli, si cerca di essere il più imparziale possibile e al di la di un istinto di protezione per il “nuovo arrivato”, le attenzioni sono rivolte perlopiù al primogenito perché la paura e l’istinto di protezione hanno la meglio.

Perché quello che preoccupa maggiormente una mamma è l’idea che la propria figlia (o figlio) possa soffrire, perché anche se la scelta di fare un secondo figlio è nata anche e soprattutto pensando al figlio che c’è già, quest’ultimo ora è troppo piccolo per rendersene conto e soprattutto non se lo può nemmeno immaginare perché un neonato non da certo l’idea di essere un futuro compagno di giochi, perché per il momento è solo una sorta di bambola, che mangia, piange e a volte disturba anche un po’.

Ma tu mamma sai che invece nel giro di poco tempo sarà un compagno di giochi e poi un aiuto concreto quando si tratterà di affrontare “la vita vera”.

Però più il tempo passa, più il nuovo arrivato cresce, cammina e soprattutto aumenta la sua interazione con il mondo che lo circonda e quindi con la famiglia.

Questo è il momento in cui iniziano i litigi con la sorella o il fratello che c’è già perché quest’ultimo si trova realmente a dover condividere uno spazio non solo fisico ma anche (e soprattutto) emotivo.

Iniziano i capricci, le prime ripicche e poi…arriva lei, la gelosia, così tanto temuta per la primogenita ora si manifesta anche nel nuovo abitante della casa e a quel punto è la mamma che, come spesso accade, deve inventarsi un modo per porre fine a questi episodi.

Ovviamente anche noi li viviamo o li abbiamo vissuti e li vivremo, e quando capitano i “momenti di crisi” io provo con il cercare di distrarle e di coinvolgerle in qualche altra attività, ma non è per niente facile, e non sempre ci riesco e così rimango “disarmata” quando la grande si arrabbia e dice che: “la mamma è di tutte e due e che anche lei ha diritto alla sua parte di coccole …”

Posso darle torto?

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.