Il Mondo di Bubble: amore a prima vista

0

Succedono cose a volte che uno non si aspetta, ma che ti rendono felice perché ti fanno capire che al mondo esistono ancora delle belle persone!
bubbleParto da una bellissima frase che ho trovato sul nuovo sito di Sen , visto che è grazie a loro se, qualche mese fa, ho preso parte ad un evento che mi ha permesso di conoscere Carlotta e i prodotti Bubble&Co:

Ci sono incontri improbabili che fanno nascere storie incredibili.

A noi è successo così.

Questa frase rende bene l’idea di quello che , in parte, è capitato anche a me.

Pupa soffre da sempre di problemi di pelle, dopo il primo mese di vita si è riempita il viso di tanti segni rossi che la rendevano bruttissima e ai quali io non sapevo dare una spiegazione  e che ho scoperto poi essere una forma di acne neonatale che a volte si presenta nei neonati di poco più di 40 giorni.

Questo è stato il primo segno dei successivi problemi di pelle nei quali lei sarebbe incorsa: irritazione da pannolino prima e  nelle giunture delle braccia e delle ginocchia poi.

Ne ho parlato con il pediatra e la diagnosi è stata subito chiara: dermatite atopica.

Ecco solo con il tempo ho scoperto che si tratta di un’irritazione della pelle che viene a molti bambini, ad alcuni in forma più forte, ad altri in forma più leggera però molti ne sono colpiti.

Ad alcuni poi con la crescita tende a scomparire, mentre altri si trovano a dover convivere con questo disturbo per tutta la vita (cosa che peraltro il dermatologo ha detto anche a noi).

Nel corso del nostro incontro ho raccontato tutto ciò a Carlotta e lei mi ha dato alcuni consigli utili per riuscire a contenere le fasi “acute” della dermatite atopica di Pupa, cioè quelle in cui il prurito prende il sopravvento e la porta a grattarsi fino quasi a farsi uscire sangue.

Questa conversazione per me è stata davvero molto illuminante perché sono anni che sono in balia di dermatologi che ogni volta mi consigliano un prodotto diverso che non è mai davvero utile per la sua pelle se non per brevi periodi.

L’unica cosa veramente utile è il cortisone, che è il componente base di una crema farmaceutica che nel giro di breve le fa passare tutto: arrossamento e prurito.

Però io sono piuttosto contraria all’uso di farmaci figuriamoci questo che è anche forte!

Ovviamente quando la vedo che si gratta dappertutto non posso non cospargere le zone “incriminate” con questa crema, ma se devo essere sincera, tendo sempre a farlo solo in situazioni estreme.

Grazie a Carlotta ho scoperto che l’amido di riso è ottimo per aiutare a calmare le “fasi acute” della dermatite atopica, perché ha un’azione lenitiva che tende a ridurre il prurito.

Però ho anche scoperto i prodotti Bubble ed in particolare: Bubblefamily adatto a tutta la famiglia e per tutte le età e che ho destinato alla Sorellina che non ha mai presentato particolari problemi di pelle e il Detergente Delicato che invece ho riservato a Pupa visti i suoi problemi di pelle.
detergenti bubbleE sempre per Pupa la Crema Latte che non ho ancora iniziato ad usare ma che mi ha già conquistato per la sua consistenza e il suo profumo delicato.
crema latte bubbleE oltre al fatto che si tratta di prodotti veramente naturali e eco-bio (e una mamma sa quanto ciò sia importante per la pelle dei propri bambini), quello che mi piace molto è anche l’aspetto estetico, le confezioni e i disegni che caratterizzano ogni prodotto perché, secondo me, sono carini e molto molto simpatici, invogliano proprio all’acquisto.

Grazie Bubble, mi avete “aperto un mondo” che sarà difficile abbandonare!

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.