Il mio “non MammacheBlog”

0

E anche questo MammacheBlog è finito.

MammacheBlog2015Da quando ho aperto questo blog ho sempre seguito le evoluzioni di questa manifestazione: il primo anno ho partecipato con tutta la famiglia (era ancora l’anno in cui era prevista una sola giornata dedicata non solo alle blogger ma anche alle famiglie e infatti io ho partecipato con tutta la family), il secondo anno le giornate sono diventate due: una dedicata alla formazione e una dedicata anche alla famiglia e io ho partecipato sempre da sola (o meglio con la Sorellina nella pancia…) perché mia figlia aveva l’influenza e così non ho potuto scegliere. L’anno scorso, con mio grosso rammarico, non ho partecipato per niente, la Sorellina era piccola e una serie di circostanze mi hanno impedito di partecipare.

Quest’anno invece mi ero ripromessa di essere presente di sicuro alla giornata della formazione e poi di cercare di passare anche il sabato con tutta la famiglia.

Così ho seguito tutte le “tappe”: mi sono iscritta per tempo ai MomClass di venerdì 8, poi mi sono registrata per partecipare alla giornata di sabato 9 con tutta la family.

Cosi venerdì, dopo aver portato Pupa all’asilo e aver “mollato” la Sorellina alla nonna, complice una location più comoda rispetto a quella degli anni passati, sono arrivata precisa per il primo MomClass quello di Salvatore Aranzulla.

Peccato però che nel corso del tragitto, mi sia stato spostato un appuntamento al quale non potevo mancare e così al termine del MomClass, piuttosto che seguire il corso di Disostruzione Pediatrica al quale mi ero iscritta pochi giorni prima, sono dovuta scappare velocemente per riuscire ad essere puntuale all’appuntamento (che ovviamente era dall’altra parte della città) e senza avere nemmeno il tempo di avvisare!

Inoltre, al termine del mio impegno, non sono nemmeno riuscita a tornare al MammacheBlog perché il secondo MomClass al quale dovevo partecipare ormai era terminato e così anche la mia “libertà” visto che tra spostamenti vari non sarei riuscita a ritornare al Palazzo delle Stelline ad un orario utile per seguire altri corsi.

E così, una delle giornate più importanti è terminata e io, ahimè, l’ho vissuta in piccola parte. La cosa importante però è che il corso di Aranzulla è stato, secondo me, veramente utile oltre che interessante.

Quello che mi è mancato in questa giornata, è la parte “social”, quella in cui poter finalmente dare un volto ad un blog, dove poter rincontrare delle amiche virtuali, divenute reali nel corso dei precedenti MammacheBlog, in una parola mi è mancato il poter fare rete, ma questa volta non in maniera virtuale ma reale!

E di questo ho sofferto anche il sabato quando, una serie di circostanze avverse, non mi hanno permesso di prendere parte alla giornata.

Ecco, come mi sento, in questo lunedì “post Mamma Che Blog”,che ho vissuto solo grazie ai social e che mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca perché adesso dovrò aspettare un altro anno prima di poterlo rivivere!

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.