E via verso nuovi etichettamenti!

0

Il primo anno di asilo volge al termine e, devo essere sincera, nonostante tutto è proprio volato!
petit-fernand-etichetta-adesiva-termo-primavera17-1r Mi sembra ieri che mi mettevo a ricamare sacchette e a etichettare tutti gli oggetti che avrebbero accompagnato questo momento importante della vita della Sorellina e invece siamo al termine del suo primo anno di scuola materna!

Anche pensare che Pupa sia verso la terza elementare mi mette un po’ di ansia (nel senso buono), non sembra ma il tempo vola davvero, un attimo sono dentro alla tua pancia e un attimo dopo sono già grandi ed indipendenti!

Va beh…non pensiamoci…però nonostante la scuola sia finita e l’asilo quasi, quello a cui sto già pensando è “l’etichettamento” che dovrò fare a settembre.

Gia perché nel lavare e mettere via i vestiti di Pupa, anche se ho notato che il lavoro svolto lo scorso è stato buono: nessuna etichetta si è staccata né sugli indumenti né sugli oggetti (nonostante ripetuti lavaggi), mi sono però resa conto che il prossimo anno non potrò più riutilizzare gli stessi indumenti anche se io ogni fine anno ripongo tutti i vestiti in un preciso posto dell’armadio quasi a dire a settembre li riprendo e li porto così come sono, ma la verità è che lo faccio più per evitare di cominciare il nuovo anno e dimenticarmi qualcosa.

Il discorso vale soprattutto per Pupa perché, mentre all’asilo le educatrici ti ricordano cosa devi portare, alle elementari non si viene più presi per mano e quindi sta alle mamme il compito di ricordarsi tutti i pezzi.

Negli anni ho però modificato l’etichettamento: sono partita con l’ingresso di Pupa all’asilo utilizzando le strisce adesive che mi erano avanzate dal parto (si perché anche quando devi preparare la valigia per il parto devi assicurati di aver messo il nome su tutti i vestiti del futuro nascituro) e ho continuato usando un banalissimo pennarello indelebile.

Con l’ingresso alle elementari invece ho iniziato a dotarmi di etichette adesive, più che altro per gli oggetti perché, come tutte le mamme sanno, quando si entra alle elementari tutto deve essere personalizzato: matite, pennarelli, temperini…e anche gli indumenti, i bambini arrivano da una realtà protetta mentre ora devono essere responsabilizzati pena il dimenticarsi a scuola qualcosa o confonderlo con quello di un compagno.

Per gli indumenti il primo anno ho continuato la “strada del fai da te” e con il pennarello indelebile cercavo un’etichetta dove poter scrivere il nome di Pupa, ma era un lavoro impegnativo per diverse ragioni prima su tutte il fatto che molto spesso i vestiti delle mie figlie non hanno più le etichette perché le mie bimbe me le fanno tagliare visto che sostengono che diano loro fastidio.

Per fortuna la svolta è avvenuta con l’ingresso alla materna della Sorellina perché ho deciso di provare ad usare le etichette adesive personalizzabili Petit Fernand.

In questa scelta ciò che mi ha semplificato maggiormente la vita sono state le etichette termoadesive per i vestiti e quelle per le scarpe.
petit-fernand-etichetta-adesiva-termo-primavera17-2rQuindi quest’anno l’esperimento si ripeterà nuovamente anche perché le etichette Petit Fernand hanno una novità che le mie figlie hanno apprezzato molto: sono più colorate e hanno più soggetti tra i quali si può scegliere nel momento in cui si va a fare la personalizzazione.
petit-fernand-adesiviLo scorso anno mi ero occupata da sola di fare l’ordine e di scegliere come realizzarle basandomi esclusivamente sui loro colori preferiti, quest’anno invece mi sono fatta aiutare da loro e così abbiamo realizzato etichette con nomi, colori e soggetti diversi perché entrambe hanno voluto esprimere il loro punto di vista!
petit-fernandNoi siamo già pronte per settembre quando dovremo procedere ai “nuovi etichettamenti”, tutto sarà personalizzato in maniera ancora più fantasiosa e particolare!

Leave A Reply