Capricci?? Crisi??

5

E’ un periodo che faccio molta fatica a passare i miei pomeriggi con mia figlia.

Perché?

Perché ogni pomeriggio dobbiamo combattere una battaglia, mi spiego meglio: torniamo dall’asilo e lei sembra essere di buon umore, si ferma a giocare per la strada con la sua amichetta del cuore, la saluta e noi entriamo in casa e da li per me inizia l’inferno.

capricciLe litigate sono all’ordine del giorno, i no pure fino ad arrivare a delle sue crisi di pianto con delle urla disumane che aumentano sia che io vada a chiederle cos’ha sia che mi disinteressi di lei nella speranza che prima o poi si calmi e mi venga a cercare per “fare la pace”.

Un pomeriggio della scorsa settimana mi sono spaventata molto perché nel corso di una di queste sue sceneggiate, scaturita dal fatto che dopo la nanna pomeridiana mi sono attardata un po’ ad andare da lei, cercando di prenderla in braccio per farla calmare lei mi ha mandato via in malo modo. Io però non capivo se quello che stava dicendo mentre piangeva era solo vai via o se si stesse anche lamentando per un dolore e così facevo fatica ad andarmene e a lasciarla li a piangere e a sfogare la sua rabbia.
Ahimè io sono in un periodo particolare della mia vita, le lacrime scendono anche nel corso di una puntata di Grey’s Anatomy, potrei non piangere davanti ad una situazione del genere dove questa volta sono i miei sentimenti ad essere messi in primo piano?
E così ad un certo punto ci siamo ritrovate abbracciate a piangere tutte e due.
Lo so ho sbagliato, perché non si deve piangere davanti ai propri figli, ma non sono riuscita a fare diversamente, le lacrime hanno iniziato a scendere da sole e alle lacrime hanno fatto seguito i singhiozzi e non mi riuscivo a calmare..
Forse questa mia reazione ha un po’ spaventato Pupa e così lei si è tranquillizzata.
Io ero veramente scossa e sono arrivata al punto di chiederle se, tanta rabbia, era dovuta al fatto che nella mia pancia stesse crescendo la sorellina. Lei mi ha detto di no ed è corsa ad abbracciarmi.
E’ vero che ha solo tre anni e forse nemmeno lei si sta rendendo conto di quello che sta per vivere ma io inizio ad essere preoccupata e ad avere un po’ di paura per queste sue espressioni di ira, la maggior parte delle volte contro di me.
All’asilo le sue maestre dicono che è bravissima e che niente è cambiato, ma io cosa devo pensare?
Forse sono solo i capricci tipici dell’età, ma ahimè io non sono tanto serena e non sempre riesco a far fronte a questi suoi comportamenti
A qualcuno è successo qualcosa di simile?

Discussion5 commenti

  1. Magari un’idea potrebbe essere non “caricare” questi episodi di sovrastrutture psicologiche come stai facendo, capendo che la rabbia e la frustrazione fanno parte della vita e tua figlia non sarà certo l’eccezione.. :)

  2. Anche il mio bimbo (2 anni e mezzo) ha sofferto e sta soffrendo di gelosia per l’arrivo della sorellina (9 mesi). Con tanta pazienza e tanti momenti ritagliati solo per lui le cose stavano andando meglio.
    Ora però ho terminato la maternità e sono rientrata al lavoro: lui non me l’ha perdonata e non mi vuole più. Vuole giocare col papà, vuole essere cambiato dal papà, vuole il papà per addormentarsi ecc.
    Teniamo duro, diamo tempo a questi piccolini di abituarsi a queste novità di cui loro non capiscono il motivo. E soprattutto dimostriamo loro in ogni istante quanto li amiamo! Io davvero più di così non so cosa fare…

  3. Forse un pò di rabbia per l’arrivo della sorellina ce l’ha, ma è del tutto fisiologico e tu non sentirti di certo in colpa, anche se capisco che non è facile da gestire per te…

Reply To Laura Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.