25 maggio giornata dei Bimbi in ufficio

2
In questi giorni si fa tanto parlare in rete di un’iniziativa che Anna Zavaritt ha ideato insieme a Cecilia Spanu e Luisa Adani e Laura Romanelli (http://www.2type.org/) che si è occupata della realizzazione grafica delle coccarde.
Il 25 maggio sarà la giornata dei “Bimbi in ufficio” (ovviamente per quelle aziende che aderiranno all’iniziativa…la mia no putroppo!) e queste splendide donne si sono arrovellate per trovare un gesto, anche simbolico, che aiutasse chi è genitore (madre o padre poco importa) a dimostrare sul posto di lavoro che essere genitori non è una discriminante, anzi!
Da questo loro “arrovellamento” è nata un’iniziativa composta da:
un motto: “Genitori, fate outing: portate la famiglia in ufficio perchè avere dei figli rende migliori fuori e al lavoro”
una coccarda: chi aderisce all’iniziativa il 25 maggio può stampare la coccarda che trova qui e portarla in ufficio con le foto dei fligli da lasciare sempre sul desk dell’ufficio.
la partecipazione in rete e della rete: per dare visibilità all’evento il gruppo Linkedin (di qui ho già parlato qui) Mamme al Lavoro (creato da Cecilia Spanu) ha lanciato l’iniziativa
 “Proud to be MAMMA AL LAVORO” e “Proud to be PAPA’ AL LAVORO”.
Quindi l’invito è: diffondere l’iniziativa e usare la coccarda!
La mia azienda non parteciperà all’iniziativa, ma se devo essere sincera io non ho mai fatto segreto di essere una mamma, anzi dal giorno del mio rientro dalla maternità ho messo la foto della Pupa come sfondo del computer, mostrandola con orgoglio :-), ad ogni richiesta da parte di qualche collega che sapeva cosa avevo appena vissuto e mi veniva a chiedere se avevo con me una foto.
E ieri, sempre con molto orgoglio, grazie alla mia mamma che mi ha fatto la sorpresa (forse perchè era il mio compleanno), l’ho portata fisicamente in giro per il mio ufficio! 
Questo per dire che io sono fiera di essere una MAMMA!

Discussion2 commenti

  1. Che bella iniziativa! Neanche la mia azienda partecipa, magari potrei proporlo.
    Comunque anche io ho portato mia figlia in ufficio, cogliendo l’occasione che mi moglie me l’aveva portata poco prima del mio orario di uscita, per farla conoscere ai miei colleghi. Anche altri colleghi l’hanno fatto e vedo che si usa farlo. Anche il mio capo una volta ha fatto capolino con la figlia piccola.

  2. Bellissima iniziativa, del resto i figli sono una parte di noi ed è giusto che vengano negli uffici dove lavorano i loro genitori. Io sono casalinga!!!!!! Ciao.

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.